Informazioni Utili

Influenza: siamo ancora malati quando siamo inoculati?


Hai mai sentito dire che il mercurio nei vaccini è serio? E come ti ammali allo stesso modo se vai a vaccinarti?

Influenza: siamo ancora malati quando siamo inoculati?

Sebbene siano tutte false credenze, spesso le incontriamo e molte le trattano in modo veritiero. È indiscutibile che le vaccinazioni sono state finanziate con importanti regole di valutazione, ma non importa quale conoscenza abbiamo in materia. Il più comune è sentito dire Dr. Zsuzsa BéresL'età media dell'umanità è aumentata in modo significativo nell'ultimo periodo e non siamo avanzati geneticamente a una categoria superiore, ma i nostri stili di vita sono cambiati in modo significativo. Nel 1900 la popolazione terrestre era dell'1% su 65 (15 milioni), nel 2000 questo numero era salito al 22% (605 milioni). Nel corso degli anni, le malattie infettive possono svolgere un ruolo significativo come sistema immunitario stanno diventando sempre più importanti. Oggi le leggi continentali non sono più devastate, la mortalità infantile è notevolmente diminuita, soprattutto nella parte del mondo in cui possiamo vivere. L'equilibrio è fragile e deve essere curato. Sfortunatamente, l'uso di vaccini, come dimostrato da innumerevoli verità, non è una questione privata, dal momento che i patogeni usano le proprie cellule per riprodursi e farlo senza il loro consenso. Le decisioni sbagliate e ingiustificate possono avere effetti negativi irreversibili, che sono quantificati nella vita umana. Pertanto, è importante non decidere sulla nostra salute sulla base di ideologie o credenze, ma sui fatti. È facile perdere l'ingenuità: attira l'attenzione della dottoressa Zsuzsanna Béres, pediatra del centro ambulatoriale di Buda.

Tévhit: Sono ancora malato anche se sono vaccinato.

Scelta del medico: Nel caso in cui il tuo sistema immunitario sia difficile quando si tratta di affrontare la malattia, puoi iniziare con un vantaggio competitivo. Naturalmente, questo vantaggio è diverso da un tipo di vaccino. Nel caso di vaccini vivi attenuati e coniugati, questo si basa sullo sviluppo di immunità di lunga durata. Vi è un serio sviluppo anche in questo campo e negli ultimi anni è stata sviluppata una versione molto più varia di diversi vaccini: in biologia non esiste davvero il 100%, ma ci sono momenti in cui puoi fare questa parte. Durante il calvario, i non vaccinatori erano sempre più colpiti, con la malattia che era significativamente più grave in questi casi.

Tvvit: Vaccinazione, spetta a tutti decidere ciò di cui hanno bisogno i loro figli.

Scelta del medico: Non completamente. Stiamo remando in un grande pelo corto. I batteri, i virus ci usano solo per riprodursi e non chiedono il nostro contributo. La persona malata infetta, specialmente quelli che conosce, quelli che sono innocui, che sono più fragili a causa della sua età e salute. (Sono bambini di età inferiore ai 65 anni, di età superiore ai 65 anni, in stati immunocompromessi). Quando il numero di vaccinati è superiore a un determinato valore in una determinata popolazione (questo è diverso dalla malattia), il sistema può tollerare "cavalieri liberi", vaccinazioni fornite senza vaccinazione. Questo si chiama Immunità Grassa. Questo numero di curve è del 95%, cioè senza 5 vaccinazioni (se vengono vaccinate 100 persone su 95) non vi ammalerete con grande moneta. In questo caso, lo "spazio" non circola alla persona interessata, "esaurisce" la malattia, non può circolare. Questo fatto è costantemente confermato dalla vita nel periodo passato. Il vorticoso angolo si sviluppa in tutta Europa quando perde un certo equilibrio, vale a dire una vaccinazione al 95%. A questo punto, stiamo perdendo persone che, per quanto ne sappiamo, sono ancora vivi.

Tvhit: molti vaccini mettono a dura prova il sistema immunitario.

Risposta del medico: L'utero è un ambiente sterile, il bambino deposita trilioni di batteri nella pelle dopo la nascita e rimane sano in gola, intestino, naso e corpo. Il professor Tonegava è stato insignito del Premio Nobel nel 1987 per aver dimostrato che un corpo umano sano è in grado di produrre 100 miliardi di anticorpi diversi. 30 anni fa, con 7 malattie, il corpo era in grado di far fronte a 3.000 componenti immunitarie, oggi sono necessarie solo 14 componenti immunitarie per 14 malattie: un singolo batterio rappresenta 2000-6000 di tali componenti. Le vaccinazioni possono avere gravi conseguenze se il vaccino viene ritardato o indebitamente ritardato. 70 bambini muoiono ogni anno negli Stati Uniti d'America a causa della loro mancanza di accesso tempestivo al trattamento protettivo per la varicella. Consegnare due vaccini contemporaneamente non è un onere maggiore per il corpo rispetto alla somministrazione di uno alla volta.

Tvvhit: i vaccini causano il diabete.

Scelta del medico: Il diabete di tipo 1 in Europa cresce del 2-4% all'anno. Secondo le nostre conoscenze, il 90% della malattia ha una base genetica, con molteplici cause. Naturalmente, anche gli effetti sull'ambiente svolgono un ruolo e alcuni virus possono anche sviluppare questo tipo di diabete a seguito di infezione, distruggendo le cellule B che producono insulina, motivo per cui regolano i livelli di glucosio nel sangue. È così che i vaccini sono saliti sul pavimento degli elettori, inizialmente contenendo solo il virus vivo indebolito (curva della parotite-rosolia) e poi il resto del vaccino. In Ungheria, se guardiamo indietro negli ultimi 25 anni, scopriamo che l'incidenza di questo tipo di diabete non è aumentata, ma il sistema vaccinale è cambiato in modo significativo e sono stati utilizzati più vaccini. Se ci fosse una connessione, il mio caso non potrebbe essere invariato. Studi comparativi su larga scala simili sono stati condotti in diversi paesi del mondo, mostrando risultati simili. Negli Stati Uniti, per esempio. Tra il 1988 e il 1990, 21421 bambini che hanno ricevuto il vaccino Hib sono stati seguiti per 10 anni e l'incidenza della malattia è stata la stessa del gruppo non vaccinato. Gli studi epidemiologici sono molto sensibili e la correlazione sarebbe rilevabile. Analizzando i dati dei bambini nati in Danimarca tra il 1990 e il 2000, ciò significava 4,7 milioni di anni umani e non vi era alcuna correlazione tra vaccinazioni e insorgenza del diabete di tipo 1.

Convinzione: vale la pena ottenere protezione contro l'HPV prima di iniziare l'attività sessuale.

Scelta del medico: Per ogni donna sessualmente attiva, vale la pena prendere in considerazione la vaccinazione della persona, poiché sappiamo che può fare di più per la propria salute. Naturalmente, non trascurando i test di screening regolari! È un dato di fatto che la vaccinazione ricevuta prima dell'inizio dell'attività sessuale è più efficace.

Tvvit: il mercurio nei vaccini è serio.

Scelta del medico: Nessun vaccino al mercurio! Il tiomersale è un composto organico utilizzato dal 1930 per evitare che il vaccino venga infettato da batteri, funghi. Un atomo della molecola è il mercurio. Con una linea di pensiero simile, potrei dire che bevo il mio caffè al mattino perché uno degli atomi della molecola di zucchero potrebbe essere colorato - ovviamente, potrebbe essere una sostanza pericolosa. Il metilmercurio può solo accumularsi ed è una sostanza pericolosa. Al momento, questo vaccino è contenuto solo raramente in questo vaccino.Altri articoli in diritto della difesa:
  • La protezione contro l'HPV è efficace a lungo termine
  • Chi ha bisogno di essere vaccinato contro l'influenza? L'infectologist risponde
  • La metà dei genitori non presenta protezioni elettive
  • Video: Roberto Burioni. La leggenda dell'omeopatia (Settembre 2020).