Sezione principale

Stai prendendo in giro mio figlio? O è solo una brutta giornata?


Stiamo parlando sempre più di bullismo, ma generalmente provengono dal lato della vittima. Ma cosa succede se nostro figlio pecca gli altri? In generale, dov'è il confine tra il bullismo e il comportamento infantile più o meno normale?

Ogni genitore vuole che il proprio figlio sia gentile, collaborativo, amichevole e disponibile, ma soprattutto abbiamo visto i bambini odiare, incolpare e deridere gli altri. Le scolarette si masturbano, armeggiano, allontanando il gioco dall'altra mano. I bambini piccoli si preoccupano dei nomi e diffondono voci dannose. Anche i fratelli e i cugini sono in grado di convivere se sono dell'umore giusto: cerchiamo di non insegnare loro come sostenersi a vicenda.Mi stai prendendo in giro o sei solo di cattivo umore? Alcuni di questi comportamenti appartengono al normale sviluppo, da allora i piccoli non hanno ancora imparato a gestire e controllare i loro sentimentie quelli più grandi stanno solo infrangendo le regole della vita comunitaria. E, naturalmente, non dimentichiamo che a volte tutti possono avere una brutta giornata, ed è facile dirlo agli altri. Tuttavia, uno dei nostri compiti importanti è quello di zaklatбsrуl, bullyingrуl.

Ma cos'è il bullismo?

La proprietà del bullismo, che è difficile da definire in ungherese, significa molestie, intenzioni e punizioni a lungo termine, intenzionali e mirate, ripetute all'interno del gruppo di pari, anch'esse caratterizzate da relazioni subordinate. L'aggressività può essere sia fisica che psicologica. Una delle differenze più importanti tra il bullismo valutario e il conflitto quotidiano è che lo squilibrio di potere è il bullismo, mentre il conflitto è una questione di mutuo accordo tra le parti.Il bullismo si ripete, comportamento volontariamente aggressivo. Un bambino è costantemente alla ricerca (o semplicemente alla creazione) di opportunità per punire, umiliare e mostrare il proprio potere.

In modo che non sarai vittima di bullismo da un bambino cattivo

  • Discuti di più con tuo figlio, fai domande brevi e precise sulla giornata. Con chi hai suonato? Cosa ha fatto il giocatore? Chi era seduto accanto a pranzo?
  • Cerchiamo di osservare il bambino quando è con gli altri. Le risposte che dai alle nostre domande non riflettono necessariamente l'intera valuta e se vediamo quali modelli comportamentali abbiamo, possiamo anche controllare meglio le nostre domande.
  • Parliamo di come gli altri possono sentirsi. Il potere sugli altri è sensato, ma anche i bambini devono essere consapevoli di cosa significhi essere dall'altra parte. Se scopri di essere disgustato dagli altri, chiedigli come potrebbe sentirsi l'altro o come si sentirebbe in una situazione simile.
  • Notate quanto è flessibile vostro figlio, è in grado di lasciar andare tutto ciò che è giusto per lui o siete pronti a subordinare tutto?
  • Se tuo figlio parla ad altri, quali parole usi? Quanto sono comuni i commenti negativi, dannosi e degradanti? Tendi a pensare che tutti gli altri siano stupidi, lenti o schifosi, mettendoti al di sopra del resto? Naturalmente, queste frasi di per sé non significano che tuo figlio stia molestando gli altri, ma potrebbero avvertirti di concentrarti un po 'di più sull'empatia.
  • Comunica regolarmente con l'insegnante e l'insegnante di tuo figlio - se ne hai voglia, anche al di fuori del tuo ricevimento. È particolarmente importante preoccuparsi dei modelli comportamentali a casa poiché possono essere presenti anche quando il bambino è in comunità. Non dimentichiamo che gli educatori vedono molti più bambini di noi, quindi ciò che possiamo pensare è che siamo completamente "ordinari", cioè spesso siamo più efficaci nel riconoscere il fenomeno specifico dell'età.
  • Cerchiamo di avere regole ben definite e confini chiari: fai sapere al bambino cosa consideriamo un comportamento accettabile e cosa no. Il bambino può comportarsi in modo aggressivo o spietato semplicemente perché non sa che cosa sta facendo è sbagliato. Ma insegnargli le regole e ignorarle regolarmente, ignorandole volontariamente, è sicuramente qualcosa su cui lavorare.
(Via)Potrebbe interessarti anche:
  • Un bambino non rovina gli altri
  • 10 cose che possono aiutare a rendere il tuo bambino una brava persona
  • Gestire la rabbia: insegna a tuo figlio in questo modo