Sezione principale

Venti anni è il centro di sviluppo precoce di Budapest


Il Early Development Center di Budapest celebra venticinque anni di sopravvivenza nello sviluppo di neonati, bambini piccoli con disabilità e la fornitura di servizi diagnostici e terapeutici complessi.

Venti anni è il centro di sviluppo precoce di Budapest

Il centro, secondo un invito a MTI, terrà una celebrazione giubilare all'Atrium Film Theater mercoledì, annunciando il 25 ° anniversario dell'istituzione, oltre a discussioni indipendenti. Lo toglieranno Attila Till Con il cuore chiaro nel tuo film, parleranno con uno dei personaggi principali del film, Fenyvesi con Zoltbáncosì come Czeizel Barbarбval, capo del Centro di intervento per l'infanzia a Budapest con il commissario per l'intervento di prima infanzia. L'evento è rivolto a genitori e figli di bambini che hanno ricevuto assistenza presso il centro. Secondo le informazioni fornite sul sito web del Centro per lo sviluppo precoce di Budapest, intervento della prima infanziache da solo richiede più professionisti - pediatra, pediatra, fisioterapista, specialista integrativo - per lavorare insieme e mantenere lo stato del bambino nel migliore interesse del bambino e le esigenze della famiglia Rafforzare le competenze, minimizzare le capacità di sviluppo. il si concentra su test diagnostici complessi per neonati e famiglie di età compresa tra 0 e 6 anni, con disabilità dello sviluppo ritardata o con disabilità dello sviluppo, un programma di sviluppo e terapia personalizzato, progettato in modo sistematico e altri servizi di assistenza sociale e consulenza creati dalla Early Development Center Foundation nel 1991 Gallai Mбria pediatra Barbara Czeizel e Dorottya Dubecz educatori pediatrici con l'obiettivo che i genitori che crescono un bambino malato o divorziato dovrebbero ricevere un aiuto professionale per migliorare le possibilità di sviluppo del loro bambino prima della scuola. Istituito dalla Fondazione, il Centro per lo sviluppo precoce di Budapest accetta le famiglie per l'esame e la terapia dal 1992. Negli ultimi decenni, quasi decine di migliaia di famiglie sono state coinvolte in cure complesse: ad aprile Barbara Czeizel ha riferito al quotidiano ungherese che potrebbero esserci fino a tremila famiglie in cui il figlio della sua stessa età è eleggibile. Il commissario ha dichiarato: In Ungheria, un bambino su sei è stato rattristato "che dovrebbe essere un membro della comunità". In Ungheria, tuttavia, lo stigma è uno stigma che fa sì che i genitori evitino la necessità di educazione per persone con bisogni speciali, sebbene questa sia la base per lo sviluppo iniziale. Barbara Czeizel ha definito il problema più grande non esiste una comunicazione efficace tra le aree che hanno un ruolo da svolgere nel riconoscere i problemi e nel gestirli, non esiste un protocollo di supporto a misura unica che può essere seguito.Zoltá Balog, il ministro delle risorse umane ha annunciato all'inizio di ottobre che il governo aveva erogato $ 5,7 miliardi per lo sviluppo iniziale dell'intervento della prima infanzia in un programma unico. Il programma a livello nazionale combina sistemi IT intersettoriali in modo che i professionisti che lavorano in diversi settori - medici, educatori socio-educatori, educatori, scapoli - lavorino.