Altro

Chi porta il regalo?

Chi porta il regalo?


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Gesù, angelo, Babbo Natale o i genitori? Ci sono molte risposte Leggi le Scritture di due mamme

Chi porta il regalo?

C'è stato un miracolo

Qui a casa, gli angeli portano il dono, la nonna e il Gesù. Quando Matyi iniziò il Natale in quel momento, decidemmo di usare "ricordi di Natale molto belli, simpatici ed eccitanti" per "segreti". Uscivamo sempre a fare una passeggiata con mio nonno alla vigilia di Natale e, quando arrivammo a casa, sotto c'era un albero con i nostri doni. Da mia nonna fino ad oggi, ho messo i doni sotto l'albero e chiedo che non solo i bambini chiedano che cosa ha portato Gesù.
Perché non diciamo la verità? Perché abbiamo bisogno delle cose meravigliose dopo i giorni feriali; perché è importante che la qualità dei regali di Natale non sia quella dei regali stessi, ma molto di più.
Abbiamo parlato con Matyi circa due o tre anni fa di chi pensa che porti i regali:
M: - Mamma, dimmi, davvero, da chi riceviamo i regali, l'angelo o tu?
A: - Chi pensi?
M: - Potrebbe essere angelico, ma penso che tu lo sia.
A: - Cosa vuoi, chi ti farà un regalo?
M: L'angelo!
Non me l'ha chiesto di nuovo, sono sicuro che conosce la verità, ma aiuta le cose e spiega al piccoletto quanto bene l'angelo otterrebbe il regalo in casa. Dopo ciò, non penserei di mettere la richiesta su base scientifica ...
Ruba Hedvig (34)
Matyi di otto anni e madre della Zsiga di quattro anni

Noi non agiamo

Mi sento come se stessi prendendo in giro i bambini, comportandomi come se volessi coinvolgere Gesù. Non che non ne parliamo affatto, ma più come una fiaba molto importante. Li affascina davvero e adoriamo ascoltare le storie delle fiabe natalizie, sono ben consapevoli dei valori che questa storia porta. Era così che facevo da bambino. Non abbiamo parlato molto di chi l'ha introdotto, ed è stata una sorpresa. Mentre guardavamo, la domanda su cosa volevamo per Natale è stata evitata, il che ha chiarito chi lo stava acquistando. Questo continua nella nostra stessa famiglia in modo simile. Certo, ci sono usanze, fabbricazione di candele, osservare le stelle, cantare, cene di mezzanotte e comunque non è Natale per noi. Regali davvero gradevoli sono posti sotto l'albero, mai un giocattolo stupido ma inutile, deodorante o calzino. Per noi, questo dà l'intimità, l'attenzione reciproca. Lo ammetto, sono un po 'invidioso di quelle famiglie la cui fede può rendere le vacanze. Mi piacerebbe vivere così, ma non è una questione di volontà.
Gelencsér Judit (37)
La madre di Marci, il bimbo di due anni Gerg e il bimbo di due anni JankaArticoli correlati su Natale:5 cose indispensabili per l'atmosfera natalizia
Il primo Natale con il bambino? - 3 consigli utili
Super Suggerimenti: sorprendi la tua famiglia a Natale