Informazioni Utili

Bambino in ospedale - o bambini malati in numero


Il più delle volte c'è un dolore incommensurabile e molestie per i genitori quando i loro figli vanno in ospedale. L'anno scorso, oltre 187.000 madri hanno dovuto affrontarlo.

Sebbene la maggior parte dei bambini si sia trasferita a casa dopo alcuni giorni, sfortunatamente oltre 6.000 avevano bisogno di ulteriori ricoveri. In occasione della Giornata mondiale del paziente l'11 febbraio, K&H ha raccolto i dati più importanti sui bambini malati nel 2013, con 3432 bambini negli ospedali in Ungheria. Il loro utilizzo è stato del 67 percento. L'anno scorso, oltre 187.000 bambini sono stati ricoverati in ospedale in Ungheria, con una media di 4,5 giorni trascorsi in istituti di assistenza sanitaria per bambini. Tra i piccoli pazienti, 1.234 furono abbastanza fortunati da tornare a casa quel giorno, e 181.000 furono in grado di andarsene dopo pochi giorni. 6014 avevano bisogno di cure più lunghe, continuarono in altri reparti e sfortunatamente 382 morirono.
Ogni anno, 25.000 bambini vengono ricoverati in ospedale a causa di vari incidenti. La maggior parte dei ricoveri ospedalieri è causata dalla pioggia. Questo è seguito da avvelenamento, gelido o chiassoso e spaventoso nella prima infanzia e incidenti stradali più avanti nella vita. Gli infortuni mortali ai bambini sono spesso causati da incidenti stradali e annegamento.

Foto: Europress

Le malattie infettive più comuni durante l'infanzia erano varicella, scarlattina e diarrea infettiva. La malattia cronica infantile più comune è l'asma, in cui il numero di convulsioni potenzialmente letali è diminuito, ma il numero di casi più lievi continua ad aumentare.
Negli ultimi 11 anni (10 anni di appello), K&H ha aggiunto 483 milioni di HUF per sostenere la salute dei bambini ungheresi per aiutare i medici a prendere decisioni sagge e quindi aiutare i pazienti. Dell'importo totale del sostegno, 325 milioni sono stati ricevuti dalle istituzioni rurali, il che significa una media di 17,1 milioni HUF per contea.