Risposte alle domande

140.000 bambini ungheresi in pericolo: oggi è la Giornata mondiale contro la povertà


140.000 bambini ungheresi in pericolo: oggi è la Giornata mondiale contro la povertà

Oggi, in Ungheria, 140.000 bambini possono essere portati via dai loro genitori in qualsiasi momento, la maggior parte a causa della povertà e delle sue conseguenze. SOS Villaggi dei bambini presenta questa coppia di famiglia in cortometraggi. 17 ottobre - Giornata mondiale per la lotta alla povertà.

140.000 bambini in pericolo

Vuole andare in bicicletta, ballare e indossare minigonne la scorsa settimana. Tutto ciò potrebbe non sembrare la dimensione di un grembo materno per una donna di 42 anni, ma Eva è una delle gambe prima di Natale. È amata dalla sua ragazza di 13 anni, nella più grande povertà e amore. È una mamma single, non può lavorare durante la riabilitazione e il suo aiuto non è sufficiente per migliorare le loro condizioni di vita ". Quale adolescente lo fa fino in fondo? A causa delle circostanze, temo che qualcuno ricorderà, questo bambino non sono io e mi perderò. " Stephen non è solo una lotta quotidiana contro la povertà, ma anche un custode esclusivo dei segreti dei bambini. "È sempre stato mio compito andare a fare soldi, non dovevo crescere un bambino, per me è stato un estraneo." Quando Stephen rimase solo con i bambini, imparò. "Devo essere proprio qui, sono sia un padre che una madre." Ildikó ha completato otto lezioni e, dopo anni di lavoro, vive in una discreta povertà con tre figli. Sebbene gli uomini siano esplicitamente in pericolo di pericolo, temono il futuro, non hanno mai girato la testa per perdere i bambini. "Ho detto loro, per quanto è possibile, imparare, non voglio essere un collaboratore della comunità. Ildik—É mette tutto nell'educazione delle ragazze." che la povertà può allontanare i bambini dai loro genitori. Sebbene per legge, nessun bambino possa essere rimosso dalla propria famiglia per questo motivo, la povertà e le sue conseguenze sono la principale causa di disparità familiari, ha affermato. Lillà di Szilvássi, Direttore del programma SOS Villaggi dei bambini, SOS. "I programmi preventivi e adatti alle famiglie dovrebbero avere maggiore importanza rispetto ai bambini." Nel programma SOS, le famiglie ricevono pollame e il tutoraggio SOS insegna loro come coltivare legalmente. L'obiettivo è che almeno il 70% delle famiglie partecipanti al programma si prenda cura dei propri figli senza rischi all'età di 2 anni.