Sezione principale

Segni che il bambino ha un'allergia alimentare


Quanto dobbiamo aspettare e quali sintomi dovrei vedere se sospettiamo che il bambino sia allergico ad alcuni alimenti? - Ho chiesto al Dr. Pediatra di Marianne Polgárr, gastroenterologo, capo medico del Centro allergologico di Buda.

L'eczema può anche essere un segno che un bambino ha un'allergia alimentare

Quando dovremmo iniziare a introdurre nuovi alimenti?

Sulla base delle raccomandazioni contenute nel presente rapporto, formulato dall'Accademia europea di allergologia e immunologia clinica, si raccomanda che i bambini vengano allattati al seno fino all'età di 4-6 mesi o più a lungo in seguito.

Cambiamenti durante il periodo di alimentazione

Durante il periodo aggiuntivo, il corpo dei bambini incontra materiale più strano e non identificato a cui possono reagire in un modo molto diverso. Quando si tratta di mangiare nuovi cibi, è più comune per un bambino avere un cambiamento nelle loro viscere. Il colore, la media e l'odore possono differire da quello usato in precedenza. Possono verificarsi anche lievi condizioni della pelle e due piccole imperfezioni o imperfezioni possono causare preoccupazione nel bambino.

Uno alla volta

È importante assaggiare sempre un nuovo alimento alla volta in modo da poter identificare la causa dei sintomi. In tali casi, è consigliabile sospendere il programma alimentare aggiuntivo e controllare la scomparsa dei sintomi. In tal caso, prova a restituirlo al bambino qualche giorno o settimana dopo. È comune che non si verifichino sintomi.

Sintomi di allergia alimentare

Nei neonati e nei bambini piccoli può essere un segno di allergia alimentare se la pelle è secca, pruriginosa, eczema. Se hai un'epidemia, avrai dolori addominali, gonfiore, diarrea, congestione o sangue nelle feci. Se questo è il caso, non provare a dieta di nuovo, ma consultare un medico. È importante notare quando il bambino ha ricevuto il nuovo cibo e quando sono iniziati i suoi sintomi. In caso di reclami, continuare a seguire le istruzioni fornite dal gastroenterologo pediatrico.

La dieta elimina i sintomi

Se sappiamo esattamente cosa causa i sintomi, il bambino non dovrebbe consumare quell'ingrediente, quindi i sintomi scompariranno. La denuncia più comune riguarda il consumo di latte e uova. In tali casi, l'allergene dovrebbe essere completamente eliminato dalla dieta, ma nella maggior parte dei casi non per gli anziani. L'80-90 percento dei bambini sviluppa allergie all'età di 4-5 anni e se i loro sintomi non compaiono, gli alimenti che in precedenza hanno causato problemi possono essere gradualmente reintrodotti nella dieta e riutilizzati.Articoli correlati su Allergia alimentare:
  • Preparati per questo se tuo figlio ha un'allergia alimentare
  • Pensi di essere allergico? Questa è la strada da percorrere
  • Allergia al latte nei neonati e nei bambini: chi ha aiutato dopo la diagnosi?