Altro

10 abitudini che rafforzano il tuo rapporto con tuo figlio


Vogliamo tutti avere una relazione significativa con i nostri figli. La connessione è importante sia per il bambino che per il genitore.

Sii presente, ridi, gioca insiemeI bambini che sono in grado di relazionarsi con i genitori sono l'unica ragione per cui sono disposti a seguire le regole. Potrebbero non essere sempre in grado di gestire i propri sentimenti, ma se sappiamo che possono fidarsi di noi e vogliono capirli, saranno motivati ​​ad aderire alle regole. fare una relazione ok. Dato che dedichiamo molto tempo a correggere o criticare i nostri figli, urlando e discutendo di tanto in tanto, dobbiamo dedicare il doppio del tempo con feedback e conferme positive. Dott.ssa Laura Markham insegnaci come fare piccole cose ogni giorno per migliorare il nostro rapporto con i nostri figli.

1. Ogni giorno 12 abbracci (o altri contatti fisici)

Virginia Satir Il famoso detto della famiglia terapeuta è: "Abbiamo bisogno di una grazia quotidiana per superare. Otto cure al giorno sono sufficienti per tenere il passo. Venticinque voti al giorno per crescere". Osservalo quando ti incontri, quando saluti e lo noti. Accarezzare la schiena, tagliare i capelli, schiacciare la spalla. Stabilisci un contatto visivo: guarda negli occhi e sorridi. Negli adolescenti, è più difficile. Hanno bisogno di più tempo, non possono saltare nel collo non appena arrivano a casa. Scendi, portagli una bella bibita fresca, picchietta la punta e parla.

2. Gioca!

Risate e giochi sono liberati, entrambi i quali producono endorfina e ossitocina. Se ridi ogni giorno, dai al bambino la possibilità di "ridere delle sue paure e ansie, il che lo renderebbe frustrato, arrabbiato o isterico. Giocando, il bambino diventerà cooperativo".

3. Spegni i laptop quando sei con tuo figlio!

Il bambino ricorderà che per i genitori era importante assicurarsi di aver spento il telefono. Anche in macchina, è una buona idea disattivare la musica per ascoltarla.

4. Spegnere prima di inviarlo, terminare qualcosa

I bambini hanno difficoltà a passare da un'attività all'altra, devi averlo vissuto. Prima di chiedergli di apportare una modifica, iniziamo e finiamo di disegnare, dì il suo nome, contattalo, spuntalo e avrai le risorse interne da acquistare.

5. 15 minuti al giorno per tutti i tuoi bambini

Il consiglio del Dr. Markham è quello di assicurarsi di trascorrere un quarto d'ora con il bambino da solo, e se ne hai più di uno, sarai con ognuno di voi. Fai ciò che è buono per entrambi, un giorno, l'altro giorno il bambino capirà cosa fare. Si tratta di stare da soli. Non voglio sovraccaricare e controllare questo quarto d'ora, l'essenza dell'attività collettiva, dei giochi e delle risate.

6. Accetta che anche lei abbia dei sentimenti.

I bambini hanno bisogno di esprimere i loro sentimenti, anche se questo a volte è difficile da parte dei genitori: molte volte non possiamo esprimere i loro sentimenti senza l'estremo. Se accettiamo un genitore e reagiamo in modo non violento, ad es. non gli abbiamo urlato addosso, quindi hai la possibilità di aiutarlo a combattere la sua ansia, le sue paure. Non devi fermare i tuoi allarmi, ma accettali e dì loro che sai cosa stai passando proprio ora. Questo è difficile perché queste sensazioni possono anche innescare sensazioni nei genitori, e forse uno dei compiti più difficili della genitorialità è quello di essere in grado di monitorare le nostre stesse sensazioni e monitorare nostro figlio.

7. Ascolta e sii empatico!

La connessione inizia con l'ascolto degli altri. Morditi la lingua se ne hai bisogno, ma non dire altro di me ... ho scritto. Tйnyleg? Come ti sentivi? Raccontare di più su questo Se provi a metterti al posto di tuo figlio e vedi le cose dalla loro prospettiva, capirai meglio il tuo comportamento. Aiuta anche con i sensi: quando sei molto stanco di tuo figlio e lo trovi quasi controintuitivo, ti sarà più facile camminare con le scarpe.

8. Rallenta e goditi il ​​momento

Se provi a non pensare alla giornata come un'attività ben fatta che devi superare rapidamente, ogni situazione ti dà l'opportunità di connetterti. Senti l'odore delle fragole prima di preparare un frullato, metti le mani sotto il rubinetto mentre si lavano le mani e godono insieme dell'acqua fredda. Odora i capelli. Ascoltalo ridere. Guarda nei tuoi occhi e senti l'amore che ne deriva.

9. Parla prima di addormentarti

Pianifica di mettere incinta il tuo bambino un po 'prima, ma hai il tempo di parlare, parlare, ridere. In questi momenti intimi e tranquilli, le cose che impiego sono messe in primo piano dal bambino. A questo punto, scopri cosa c'era a scuola o cosa stai facendo domani. Sii lì e ascoltalo, conosci i suoi sensi. Non è invece necessario risolvere il problema, basta essere presenti. I bambini più grandi possono mantenere questa abitudine e gli adolescenti possono rilassarsi solo la sera.

10. Sii presente!

La maggior parte sono presenti solo. Il tuo bambino trascorrerà solo 900 settimane con te prima di uscire di casa dei genitori. In seguito ti accorgerai di aver perso tempo. Quando sei con lui, sii al 100% con lui, non pensarci due volte. Non è sempre facile, ma se lo provi, avrai sempre più successo, sarai sempre più presente quando sarai insieme (VIA)Articoli correlati sulla relazione genitore-figlio:
  • Educazione positiva: non punire, capire!
  • Genitore blu, bambino felice: i 3 segreti dell'elezione del genitore
  • Knitting Education - Cosa devi sapere su roula?