Informazioni Utili

Feti Mыйrtх


La teoria alla base di tutti gli esami scientifici è un'ipotesi. Quindi arriva il metodo che verifica o approva la premessa. È stato anche scientificamente provato che le sciocchezze che crescono nell'utero imparano molte, molte cose quando arrivano nel mondo.

Sappiamo da tempo che i feti non conoscono solo il suono della loro madre, ma anche la melodia, la poesia o persino la prosa che la mamma ha ripetuto molto durante la visita. I neonati rispondono a questi ricordi in modo speciale. A parte i codici genetici, può anche essere dovuto al fatto che il musicista è nato in un cucciolo o è lui stesso un musicista o, in caso contrario, ha una certa affinità con la musica nella sua vita.

Suoni universali

Esiste un esperimento mondiale con la musica, questo "discorso" universale. In effetti, non è necessario dimostrare che la musica ha un effetto divertente sul feto che, dopo il parto, riconosce accuratamente le melodie che ha ascoltato.
Ma, come in molte altre aree, siamo in prima linea in tali esperimenti. Perché avevamo (aveva) un maestro che a quel tempo diceva che l'educazione musicale metodica secondo cui un bambino può essere un mortale deve iniziare nove mesi prima della nascita.
Le parole della recente rappresentazione pianistica di Zoltán Kodály Febegi lo hanno spinto a sperimentare, ma è proprio come lo è oggi nel mondo della musica.
Per quanto ne sappiamo, è il primo a portare regolarmente musica dal vivo al feto. In altre parole, si siede sul piano e riunisce deliberatamente un repertorio di pubblico ancora invisibile ma sensibile, inclusivo.
L'idea dell'esperimento musicale è stata supportata dalla Clinica n. 1 di ostetricia e ginecologia dell'Università Semmelweis. Le femmine incinte hanno la possibilità di portare il bambino ai concerti due volte a settimana se lo desiderano. Mia moglie suona una volta in clinica e una volta a casa sua per sostenere o ipotizzare i bambini nati nel mondo per alcuni mesi: la musica dal vivo offre molto più della musica in scatola.

Entriamo nel loro mondo

Faceva freddo la domenica sera quando visitammo la casa di Fellegi. L'enorme stanza della casa del centro, tuttavia, era affollata - con quasi quaranta mamme incinte che portavano il richiamo della suocera. Un'atmosfera indescrivibile è stata creata nella sala da concerto informale. Non sono state le madri a comportarsi in modo sciocco, ma i feti che indicano che siamo qui, preparati perché sappiamo che sono preparati per qualcosa che sarà molto buono per tutti noi.
Non eravamo inclusi nel nostro mondo, ma siamo finiti nelle piante. Quando suonò la prima melodia della nonna A di Mozart, le madri iniziarono quasi sempre ad accarezzare la pancia.
Chiunque abbia dato alla luce la vita sa che questa è una reazione materna ai segni positivi del bambino. Mentre la musica svolazzava, il feto divenne luciano e noi diventammo come l'innocente Edenico.

Arte del profumo materno

E il bambino puro si è mostrato durante tutto l'anno. Come vivevo a Bernstein, fu "espulso" dal corpo adulto rimuovendo la mentalità chiusa che è così caratteristica delle arti.
"Tutte le creazioni di tutte le stagioni sono per la madre", afferma Fellegi. - Senti, mamma, di cosa sono capace! Lo dimostra anche il genio che vive a Mozart. Una grande spesa che la madre vuole portare via. L'arte ha un profumo materno.
Poi arrivò Bach, Flour. Quindi un nuovo classico, il feroce Ragtime di Scott Joplin, perché il ritmo è il più antico. Tutti ne sono molto entusiasti, perché è il grande organizzatore della vita. Ritmo, battito cardiaco, stagioni, maremoto, sonno e veglia, ritmo del movimento e linguaggio umano articolato.
I feti indicano: questo è buono, lo sai.
Non è necessario dimostrare che la musica ha un potere curativo. Il leggendario pianista Freud visita regolarmente l'istituto psichiatrico per aprire le porte dell'anima con il suo spettacolo.
Ad esempio, nella musica di Bach, i pazienti con grave catatonia entrano temporaneamente nel presente.

Non può essere toccato

In questa sacra benedizione, nessuno si sta vantando, sebbene la maggior parte riesca a malapena a sopravvivere sulla sua grande pancia. Alla vita amorosa di Liszt, il feto dà a sua madre un senso di impotenza.
E raccomando ogni frase dell'estate, ascoltando la musica, il buon senso del bambino, l'aura comune con il bambino, le altre madri e il genio immortale.
La musica dal vivo non ha nulla a che fare con l'energia. Amore, accettazione.
- La grande domanda è se il bambino musicale sarà significativamente più avanzato rispetto ai feti di musica classica dal vivo. Penso di sì, questa è la mia ipotesi. Lo scoprirai. Sono convinto che avrei potuto essere comprato da me perché mia madre era andata a molti concerti durante la sua gravidanza. Quando sono nato, conoscevo molto bene la musica, quindi potevo facilmente imparare la lingua.

C'è la morale

C'è una pausa: un pisolino, qualche fetta di napoletano e una pietra per i sacerdoti. Le tummie riempiono lo spazio dell'abitazione. Ce ne sono molti, ma non si sente nessuna voce forte. C'è qualcosa a cui non puoi (e forse no) nominare.
Il mio credente crede che la persona che capisce la musica sia l'uomo migliore. Dove c'è musica, c'è una morale. Viceversa, dove non c'è musica, maleducazione, innocenza, la preda terrena può prevalere. Il materiale è potere lì. Se riusciremo a dimostrare il prerequisito, dovremo affrontare nuovi compiti. Ma ha senso per noi fare qualcosa per l'entusiasta patria di Zoltan Kodaby.