Altro

Baby Post Depression - Swiss Recipe


Non ci pensiamo in anticipo, e più tardi abbiamo paura di parlare: il disagio fisico e mentale postnatale della madre e la conseguente depressione sono ancora un argomento tabù.

L'eccitazione di essere incinta di una gravidanza e di avere un bambino sono di solito una delle cose più belle della nostra vita. Nella progettazione, non ci interessa davvero il fatto che il sorriso della mamma delle mamme che tengono i loro bambini sulle braccia dei conigli non sia la cosa più tipica nei nostri giorni feriali.

Il silenzio cesserà

Tuttavia, l'esistenza della depressione postpartum è indiscutibile e spesso porta a tragiche situazioni di vita. Alcuni paesi (ad esempio USA, Inghilterra, Paesi Bassi) hanno notato che la "politica dello struzzo" non ha successo: oltre alle malattie della nostra epoca, anche la depressione postnatale è un problema che deve essere prevenuto e affrontato. Un numero crescente di libri e opuscoli informativi sono pubblicati anche in aree di lingua tedesca e vengono anche creati istituti speciali che si occupano delle persone colpite.

Gradi

L'azzurro del bambino, la depressione e la psicosi non sono sempre chiaramente differenziati dalle difficoltà post parto nel parto.
Durante la prima settimana dopo la nascita, Baby-Blues è una caratteristica dell'umore verticale per le madri, caratterizzata da estrema sensibilità, depressione e frequenti sbavature. La causa principale sono i drastici cambiamenti ormonali che si verificano durante il parto. Non richiede cure mediche, ma è importante che il personale ospedaliero e i loro parenti siano ben consapevoli della situazione.
La depressione postpartum colpisce le madri del 10-20 percento e, indipendentemente dal nome, non solo immediatamente dopo la nascita, ma può essere ritardata fino a diversi mesi. Pertanto, alcuni professionisti purtroppo non riconoscono la distinzione tra valuta depressa "classica".
I sintomi della malattia, dall'affaticamento all'intrattabile e invadente, possono manifestarsi, nei casi più gravi, in pensieri di aggressione o suicidio.
La psicosi postpartum è la forma più grave, fortunatamente rara. Segni di improvviso cambiamento di personalità, completa perdita di realtà, allucinazioni, riverberi nelle settimane successive alla nascita. Poiché ciò può rappresentare un rischio immediato per la vita della madre e del bambino, non è necessario alcun trattamento ospedaliero.

L'essenza è la prevenzione

Per la prevenzione e il trattamento della depressione postpartum in Svizzera, nel 1998, fu fondata la prima istituzione, completamente diversa dal reparto psichiatrico, Casa Florina. La leader e attuale leader Monika Wohnlich l'ha persuasa a convincerla. Ora, quando aveva 11 anni, lei stessa era caduta in una grave depressione e non aveva trovato alcun aiuto da nessuna parte, e promise che se fosse mai uscita da questa crisi, avrebbe fatto del suo meglio per rivolgersi a madri affini.
Dopo molti tentativi, riuscì finalmente a convincere l'assicuratore della malattia della necessità di una tale istituzione. Casa Florina è ospitata in un'edizione speciale del Municipio di Oyster. Possono ospitare 4-5 mamme alla volta, che hanno una doccia, una cucina, una camera spaziosa con i loro bambini, nonché un salotto, una cucina comune e una sala da pranzo.
- È importante che l'obiettivo principale di Casa Florina sia la prevenzione. Le madri possono ottenere aiuto fin dalle prime fasi della malattia. Durante le 3-4 settimane trascorse qui, i professionisti ricevono il supporto fisico e mentale di cui hanno bisogno per evitare di diventare un "caso psichiatrico". Un altro vantaggio significativo è che possono portare i loro figli, cosa che di solito non è possibile nel reparto psichiatrico. Tuttavia, questo sarebbe molto importante, non ultimo perché non sviluppa un senso di colpa per "l'abbandono" del bambino durante questo periodo, ma mira anche a risolvere i problemi settimanali del bambino nel superare la malattia. È anche più facile per le madri rendersi conto che non devono andare in una classe psichiatrica, poiché sfortunatamente provocano spesso lo stigma.

Anche il partner partecipa

- Quale aiuto specifico ricevono i pazienti dai loro volontari?
- In primo luogo, chiariremo se il programma Casa Florina è adatto per un rinvio alla città. Questo è successo solo due volte in tre anni. Innanzitutto, tutti vengono esaminati da uno psichiatra che decide anche se hanno bisogno di cure mediche. Se possibile, cerchiamo di evitarlo usando rimedi omeopatici naturali. Ci sono tre incontri a settimana tra la madre e l'infermiera; per lo meno, anche il marito o il partner devono partecipare. Il coinvolgimento dei partner è molto importante per ottenere un risultato positivo. Devono essere spiegati cosa succede, quali motivi li hanno portati qui e come possono aiutare. Sfortunatamente, spesso l'ambiente sceglie il metodo peggiore possibile, come "prendilo un po '!" felszуlнtбssal. Ciò aumenta la consapevolezza della madre e riduce la sua fiducia, poiché è meno in grado di sopportare il peso di altre. Perché nei casi più gravi, anche i bambini sono colpiti dalle condizioni delle loro madri, quindi ci occupiamo anche di loro. Siamo un grande successo quando il bambino inizia a ridere dopo una settimana ... È anche nostro compito organizzare l'assistenza dopo il ritorno a casa, ad esempio sotto forma di babysitter o bécsier.

Aspettative non soddisfatte

- Cosa pensi sia particolarmente importante in termini di prevenzione?
- La cosa più importante sarebbe l'informazione. Le classi genitoriali dovrebbero parlare del gruppo di pazienti in modo che se toccano le loro madri, non saranno uccisi personalmente o chiederanno aiuto. Sarebbe necessario per coloro che sono ufficialmente in contatto con le madri - infermieri, infermieri, consulenti infermieristici, pediatri - essere consapevoli dei segni della malattia e prenderli sul serio.
- Sulla base della tua pluriennale esperienza, potresti dare la priorità alle cause?
- In ogni caso, diversi fattori sono causati dall'interazione della malattia. Ciò che svolge quasi il ruolo di tutti è far fronte alle aspettative sociali. Sembra naturale avere una carriera professionale, una casa pulita, una prospettiva attraente e, oltre a ciò, una madre equilibrata e felice dalla parte di un bambino è quasi considerata come una decorazione. Viviamo in un mondo guidato dalle prestazioni in cui tutto suggerisce che dobbiamo essere perfetti, anche di fronte a un momentaneo esaurimento e disperazione. Chiunque non nasconda le proprie difficoltà può sicuramente uscire dalla categoria "buona madre" socialmente accettata.
Non è fuori dubbio che le babysitter o le babysitter debbano ora essere promosse alle madri con gli occhi non rasati. Va semplicemente detto che nessuno può eguagliare perfettamente la verità sull'essere così "suocera - sempre felice". Questa semplicità aiuterebbe molte madri a resistere a giorni difficili e impedire che problemi più grandi vengano nascosti.

Video: Treating Children for Sensory Processing Disorder (Luglio 2020).