Informazioni Utili

Parliamo con tuo figlio dei cambiamenti climatici in modo da non sentirti ansioso


Cosa possiamo fare per garantire che i nostri figli ricevano le informazioni più affidabili sui cambiamenti climatici? E, dopo tutto, come possiamo evitare di causare la sua ansia con questi?

Parlare con tuo figlio dei cambiamenti climatici senza essere ansiosi (Fot—É: iStock) Perché, come dicevamo, i bambini hanno sempre più probabilità di essere prevenuti dall'ansia climatica, e i genitori sono i migliori ad aiutarli. Ecco alcuni consigli utili da tenere a mente in autunno.

Non evitare problemi seri

Secondo gli esperti, i genitori tendono ad evitare argomenti difficili al fine di proteggere i loro figli dalle cose spaventose. Ma ignorare questi argomenti è più doloroso per i bambini che aiutare. Il motivo è che i bambini spesso sanno cosa sta succedendo: secondo uno studio condotto da studenti del secondo anno, il 70% di loro si sente pessimista riguardo al futuro della terra. L'opinione sul rifiuto non fa che aumentare l'ansia e la rabbia dei bambini sul cambiamento climatico.

Evita l'apocalisse e il sangue al 4 ° grado

David Soebel, professore alla Antioch University nel New Hampshire, ha dichiarato che "non ci sono tragedie fino alla quarta elementare", secondo un insegnante di educazione ambientale. Fino a quando questa età non viene raggiunta, il professionista afferma che non aiuterà i bambini se parliamo di problemi ambientali. - Distruzione della foresta pluviale, esaurimento dell'ozono, distruzione della foresta pluviale e simili, gravi catastrofi sono problemi che non devi discutere con i bambini più piccoli - quando hanno 9, 10 anni, quando anche la comprensione e la consapevolezza si sviluppano. Secondo Sobel, i bambini hanno ora la capacità di pensare in modo più razionale e di lasciare un po 'indietro i sensi. Tuttavia, ci sono bambini che arrivano più lentamente, quindi, se pensiamo che i nostri bambini di 9 o 10 anni non siano ancora pronti per questo, allora non dovremmo discutere di questo argomento con lui. Questo non significa che ignoriamo i problemi, rispettiamo semplicemente il ritmo individuale del bambino.

Nella loro infanzia, ama la natura con il bambino

Quando i bambini sono giovani, l'obiettivo numero uno è quello di promuovere l'amore per la natura: gli esperti affermano che porta i bambini nella natura a conoscere l'ambiente circostante, è molto più utile che dare agli attivisti ambientali la loro opinione o affrontare il problema.Secondo uno studio, i bambini che vengono spesso in natura saranno molto più sensibili al volontariato, al sostegno di politiche rispettose dell'ambiente e all'acquisto di prodotti ecologici. Se non rafforziamo la connessione tra i bambini e la natura, non possiamo più incoraggiarli efficacemente a rispettare l'ambiente.

Concentriamoci su azioni più piccole

Uno dei nostri più grandi compiti è stato quello di aiutare i nostri bambini a sviluppare abitudini sane e produttive che sopravviveranno fino all'età adulta. Il periodo che precede questo può essere fatto è piuttosto breve: secondo la ricerca, gran parte delle abitudini devono durare fino all'età di 9 anni.Vale la pena essere coerenti e spiegare le cose sviluppando buone abitudini per l'ambiente. Ad esempio, quando spegniamo la lampada quando lasciamo la stanza, dobbiamo dire che lo stiamo facendo per risparmiare energia, il che è positivo per l'ambiente e per noi. Oppure, attraverso la raccolta selettiva, diciamo che ciò che stiamo lanciando ora può produrre cose più brevi e questo è anche un bene per il mondo. Se i bambini sono più grandi, possono E se viene raggiunta la soglia del quarto grado, queste attività possono anche essere collegate ai cambiamenti climatici.

Cerca sempre segni di ansia

Greta Thunberg, un'attivista del clima adolescenziale, ha parlato pubblicamente di essere depressa per circa 11 anni, che è stato in parte alimentato dalla sua paura dei cambiamenti climatici. Secondo alcuni ricercatori, i cambiamenti ambientali possono anche causare ansia ambientale nei bambini, quindi dobbiamo essere consapevoli di ciò se i sentimenti dei bambini sull'ambiente influenzano la loro vita quotidiana, come fare le faccende di casa, dormire, giocare con gli amici. Se questi cambiamenti vengono invertiti in una direzione negativa, ciò può indicare che i bambini stanno lottando con l'ansia. (VIA)Link correlati: