Informazioni Utili

Forza ubiquitaria del contatto visivo con il bambino


Guardare negli occhi del bambino. Szllken è una delle sensazioni più meravigliose - e uno dei modi più potenti per connettersi con lui.

Forza ubiquitaria del contatto visivo con il bambino

Qualche connessione

I neonati non possono parlare, ma non possono nemmeno esprimersi nei primi mesi con un sorriso - ma ulteriori ricerche hanno dimostrato che stanno effettivamente comunicando con il contatto visivo, con molti sguardi. E si è scoperto che la relazione che il bambino ha con il contatto visivo è molto più forte di quanto pensassimo prima. Perché se il bambino e il genitore si guardano negli occhi, le loro onde cerebrali sono in sincronia con le altre, secondo una ricerca dell'Università di Cambridge e della Nanyang Technological University di Singapore. I ricercatori ritengono che rendere il bambino e il genitore così sincroni sia il primo passo nel loro modo di comunicare. Nel sondaggio, 17 bambini di otto mesi sono stati esaminati con un cappuccio EEG (elettroencefalografo), uno strumento psicologico utilizzato per registrare l'attività elettrica delle cellule nervose. I bambini sono stati filmati in modo da avere lo strumento sopra mentre cantavano canzoni per bambini. In alcuni dei video, gli adulti guardavano direttamente il bambino, mentre il resto dei bambini guardava con un angolo di 20 gradi, o i loro occhi erano completamente allontanati. Il sondaggio è stato condotto anche senza alcuna registrazione intermedia. A volte solo i bambini indossavano cappelli EEG, così come i bambini e gli adulti.

Il coordinamento delle onde cerebrali si è intensificato

Quando gli adulti guardavano i bambini, la connessione delle onde cerebrali si intensificava e quando guardavano i bambini, la relazione si indeboliva. Finora, non è stato dimostrato che l'attività cerebrale del bambino si rifletta sull'adulto, ma la ricerca suggerisce che la funzione cerebrale del bambino è simile a quella dei genitori quando stabiliscono un contatto visivo, E questo è anche il caso al contrario, così come la funzione cerebrale dei loro genitori. I ricercatori ritengono che questa scoperta permetta una migliore comprensione delle capacità dei bambini, mentre entrano in contatto con i genitori attraverso il contatto visivo. Victoria Leong, una ricercatrice dello studio, ha affermato che quando il bambino e l'adulto si guardano, indicano che gli altri sono disponibili e disposti a comunicare con lui. - Abbiamo scoperto che sia il cervello degli adulti che il bambino rispondono a questo segnale. Questo prepara i neonati e i genitori a riconoscere più facilmente quando ascoltano e parlano con gli altri nelle loro successive comunicazioni, e rende anche più efficace il processo vocale del bambino.
Secondo un precedente studio di Science News, quando un gruppo di persone ha le onde cerebrali, più facile interagire tra loro e al contrario, quando le persone concordano su qualcosa di reciprocamente, anche le loro onde cerebrali iniziano a riunirsi. Con questo in mente, è possibile stabilire un legame di comunicazione forte e permanente tra il genitore e il bambino attraverso il contatto visivo. Come è potuto accadere che quando vediamo un bambino negli occhi di un bambino con una corda forte, non è solo nella nostra immaginazione - come risultato della ricerca, sappiamo che questo è davvero il caso.ForrŠ±s: mother.lyLink correlati: