Informazioni Utili

Ho detto a mio fratello oggi che diventeremo genitori


Non ci sono stati problemi con la gravidanza o il parto, ma per fortuna alla fine tutto è andato bene. Jasmine è nato con ghiande.

La nostra illustrazione è un'illustrazione


La mia storia di nascita non è insolita. Neanche la mia gravidanza è stata senza problemi. Ma cominciamo dall'inizio: dopo il test positivo, l'ecografia ha confermato che avremmo avuto un bambino. Eravamo molto felici. Presto divenne chiaro che ero incinta del diabete e andavo regolarmente al diabete. Ho dovuto rinunciare a determinati pasti, prestare attenzione alla mia assunzione di carboidrati e misurare lo zucchero più volte al giorno. Ma la mia forza di volontà era illimitata, ho fatto di tutto per il nostro bambino. Alla settimana 17, abbiamo imparato che avremmo avuto un bambino e abbiamo deciso che Jazmin sarebbe stato il suo nome. Abbiamo deciso che non avrei avuto un dottore accettato perché avevamo sentito più recensioni da conoscenti e abbiamo pensato che sarebbe stato un posto più utile per l'importo che sarebbe atterrato nella tasca del dottore.Gli ultimi mesi di gravidanza sono stati estivi, è stato un cane, ho avuto dei momenti difficili. Avevo la pressione alta, gonfio il sangue nelle mani e nei piedi e bianco nelle urine. Stavo arrossendo molto, vedendo punti neri. Mi hai visto, ma era una dottoressa a domicilio, ma non hanno detto nulla. Dalla 28a settimana la mia cavità interna era aperta, ero minacciato di parto prematuro e dovevo sdraiarmi. Anche lo zucchero è andato a valori salutari più volte, ho preso l'insulina. Non auguro a nessuno le ultime settimane. Ho bevuto un totale di 8-9 chili, una grande porzione nell'ultimo mese: alla settimana 35, gli antibiotici erano stati inghiottiti a causa dei batteri nelle mie urine, che ho preso, inutile dirlo. Quindi è arrivato il momento del primo NST. Avevo programmato di fare l'esame il giovedì, poi avrei iniziato la settimana 37, ma poiché mia sorella (che era anche incinta, era poco più avanti di me) è stata portata via da suo marito lunedì, ho continuato con lei. Il giorno precedente ero terribilmente malato, quasi stanco. Ho anche detto alla coppia che non avevo appena tossina in gravidanza, poiché avevo tutti i sintomi (ipertensione, edema, urine bianche). Ma pensavo che ci fossero più professionisti che guardavano, quindi non dovevo fare una diagnosi da solo, ma dovevo anche portare l'urina all'NST. Il mio era pieno di bianco. Ho misurato la mia pressione sanguigna: 160 volt. NST non ha avuto neanche un buon risultato. Mi hanno mandato nella stanza dei miei genitori, dove non mi hanno accolto, e non ne ho trovati di buoni. C'era circa 180 la mia pressione sanguigna. Hanno fatto domande, compilato documenti, chiesto come si chiamava, prima non sapevo chi chiedere e poi il bambino. Non capivo cosa stesse succedendo con me, perché non è il momento di un bambino. Ma alla settimana 36 mi è stato detto che il bambino era "pronto". Stavano investendo nel burro, cercando di abbassare la pressione del sangue. Ho sofferto in silenzio fino a Urbk. Il mio ragazzo mi sta chiamando, come va, ho detto che potremmo invecchiare oggi. La mia pressione sanguigna era poco più di 200. Avevo sete e fame, ma non riuscivo a mangiare, non volevo. A mezzogiorno, il capo medico decise di sottoporsi a un taglio cesareo d'emergenza perché eravamo in pericolo, anche io e il bambino. Poi sono stato così male che riuscivo a malapena a vederlo, non sapevo davvero cosa stesse succedendo con me. Hanno inserito un catetere e talvolta hanno iniziato un intervento chirurgico. Il mio ragazzo è appena arrivato e potrebbe essere con me, ha avuto molta importanza, ho tremato, mi sono congelato anestetizzato. 16 ore a 25 minuti, è nata la luce dei nostri occhi, Jasmine a 2330 grammi e 49 pollici con 10/9 Apgar. Pochi giorni dopo era prematura. Il recupero è stato difficile dopo l'operazione, il mio latte è iniziato un paio di giorni dopo e il bambino è stato rinfrescato da allora. Ero un ragazzo amato. I miei coinquilini mi hanno aiutato, la persona era vana. È stato un cambiamento tornare a casa dopo sei giorni. Anche allora, quasi non mi rendevo conto di essere una madre. Successivamente ho realizzato quanta fortuna abbiamo avuto. Se giovedì non fossi andato all'NST per caso, non avrei potuto saperlo il giovedì ... Sono passati otto mesi. Il mio diabete non c'è più. Il bambino è di 8 chili, intelligente, ben sviluppato, felice, bellissimo e in allattamento. Insieme a mio genero, che mi ha aiutato in tutto, lo adoriamo. Anch'io mi sono ripreso dalla depressione postpartum, che è durata mesi. Tuttavia, non voglio più bambini dopo la storia. Quindi voglio solo, non so come trasportare il mio corpo, quindi la prima gravidanza è stata un tale problema. Ma se lo fai, sarò sicuro di vedere un medico che si prende davvero cura di me, e non faccio di tutto per rimanere incinta, anche se mi riconosco. B., WhitewashChe cos'è il sesso dopo il parto? Qual è la tecnica di respirazione ottimale durante il parto? Come stanno andando le nascite, quali fasi stai attraversando? Puoi ottenere risposte a queste e simili domande sulla nostra pagina dell'etichetta principale.