Risposte alle domande

Ondeggiamento d'emergenza durante la gravidanza

Ondeggiamento d'emergenza durante la gravidanza



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Rilassati, non sei nei guai! Gli ormoni possono essere responsabili dei tuoi sbalzi d'umore. Ti mostreremo anche su quale trimestre puoi contare.

L'orrore degli ormoni, i cambiamenti fisici ed emotivi contribuiscono tutti a poter ridere o ridere e ridere in pochi minuti dopo essere incinta, anche se dimentichi il tuo nome. Ma ti assicuro, questo è del tutto normale per le madri. Ecco una breve guida al riepilogo di Parents.com su cosa prepararti!

1o trimestre: leggerezza e dimenticanza

Una volta scoperto che stai aspettando un bambino, trovi un sacco di sentimenti contrastanti per te stesso: eccitazione, paura, felicità, preoccupazione. E per aggiungere a ciò, l'inizio precoce della gravidanza, dell'affaticamento e dei cambiamenti ormonali. Ti chiedi come il tuo umore fluttua come un campione del mondo all'aperto? "I livelli di estrogeni e progesterone salgono nei cieli all'inizio della gravidanza" dr. Lucy Puryear pszichiбter. "E questo ha un effetto onnipresente sull'umore di una madre incinta. Puoi ridere per un momento e puoi sudare per il prossimo."Imbarazzo durante la gravidanza Anche se la blasfemia può essere incolpata. "Possiamo permetterci questo bambino?" "Sarò mai in grado di dormire molto di più?" - oltre a cose che sembrano insignificanti. La maggior parte delle mamme è in grado di mettersi al passo con se stesse guardando le foto di graziosi vestiti per bambini o persino suonando una vecchia canzone. "Il bambino è in uno stato emotivo, quindi sono molto più sensibili a tutto", dice. dr. Jennifer L. Hartstein csalбdterapeuta. "Dopo una tale corsa, si può avere paura di ciò che è sbagliato in ciò che può portare a una tragedia. Ecco perché è importante ricordare a noi stessi che va bene. baby brain ", che in ungherese può essere tradotto come" baby brain ". "I livelli di ormone progesterone aumentano durante questo periodo, che è un ormone calmante", spiega il dott. Puryear "Tuttavia, può anche causare dimenticanza. "Quando ero incinta di Parker, una volta ho messo mio figlio maggiore, Peter, in depressione, e poi gli ho servito un mazzo di chiavi", dice. Caroline, Famiglia americana con due figli.

2 ° trimestre: gobba estrema

È giunto il momento di condividere le grandi novità con il mondo: piccola. La fine della nausea mattutina, il tuo curling alla pancia, che è già notato dagli estranei, e puoi iniziare a sentire un piccolo movimento. Se conosci già il genere, sembra ancora più reale avere un figlio. In questa fase, tuttavia, non è sorprendente se ti ritrovi a sorridere senza una buona ragione, a ridere ad alta voce in una riunione noiosa sul posto di lavoro e a persuaderti instancabilmente a dice il Dr. Puryear).

Trimestre 3: Curiosità e Curiosità

Mentre il tuo tempo frenetico si avvicina, la tua eccitazione può essere sopraffatta dall'ansia e dalla preoccupazione. Non c'è da meravigliarsi, man mano che diventi più potente. Per questo motivo, ti chiedi spesso se un bambino di queste dimensioni ti stancherà. Per non parlare della nuova era della vita. Dai pensieri vorticosi, puoi essere più sensibile e nervoso e puoi scappare con qualcosa come il tuo maritino che si riempie di salute. Non sorprende che se si minaccia di tornare a casa alle 11 fino a quando non si trova una ciambella al cioccolato da qualche altra parte, un'altra manifestazione tipica della mortificazione della gravidanza è la sveglia. Improvvisamente, senti un desiderio inspiegabilmente forte di imballare, organizzare e pulire la tua casa. Questo ormone di ossitocina è responsabile della crescita, che prepara il bambino al parto e il seno all'allattamento. "Tutto il tuo mondo è andato in salita, così senti, hai perso il controllo", dice Hartstein. "Cerchi di organizzare la tua vita, che presto sarà sconvolta e sembrerà una vera vergogna." Ci sono mamme che scivolano sul pavimento mentre non splende brillantemente o riposano fino a quando ogni capo da bambino non è stato stirato e piegato. "Due settimane prima del mio compleanno, ho deciso che dovevo cucinare qualcosa per i fratelli e le sorelle che sarebbero venuti allo spettacolo per bambini", dice Jennifer, la madre di un bambino. "Ho avuto un attacco di panico che non avevo nulla per alleviarli, quindi ho riempito le caverne in cucina. Il risultato di un piccolo villaggio è stato sufficiente. Ad oggi, può essere perdonato?"

Dai!

Che tu stia dilettando nelle pubblicità di Pelus o che pieghi un vestito ironicamente ironico, ecco alcuni consigli su come rallegrare i momenti più difficili della gravidanza.

Sappi che questo è del tutto normale

Chiunque ti abbia detto che l'attesa è il paradiso stesso, non è mai stata incinta. Accetti che ci saranno momenti in cui? salti fuori dalla felicità, ma a volte ti senti improvvisamente triste o ansioso. È importante sapere che non c'è nulla a che fare con quanto amerai il tuo bambino o come sarai una brava mamma.

Parla con altre mamme

Trova un'altra baby company online o nella tua zona. Puoi anche avere un incontro settimanale con una ragazza incinta per scambiare esperienze e ridere dell'altro stupido delizioso latte senza caffeina.

Concediti

Sì, sappiamo che hai molto da fare, ma ti incoraggiamo comunque a lasciare il tempo per le attività che ti riempiranno, ad esempio. un buon libro da leggere o un bel massaggio per una madre incinta.

Aiuta la tua coppia ad aiutare

Invece di essere arrabbiato con tuo marito, che non vuole sapere di cosa hai bisogno, dagli dei consigli. ("Amico, se mi vedi sussultare, portami una tazza di tè caldo e lascia la stanza in silenzio.")

Chiedi aiuto se necessario

"Se abbiamo più di due settimane di pianto continuo e ci sentiamo tristi, chiediamo aiuto al nostro tutore", consiglia. Dr. Puryear, che attira l'attenzione sul fatto che la depressione postpartum può già verificarsi prima della nascita del bambino.