Risposte alle domande

Parliamo di screening genetico!


Molte persone eseguono la borsa senza lo screening genetico che considerano il più sicuro, ma altri pensano che non ci sia spazio per un feto in via di sviluppo. Elizabeth e Zsuzsa esprimono le loro opinioni.

Vogliamo solo un bambino sano

Erzsébet Szabou Fodorné (32) Segretario (Ricsi 8, Sombor 5 anni, Balz 8 mesi)
- Nella terza settimana della mia terza gravidanza, ho completato il test combinato, che consisteva nell'esame ecografico (ferita, determinazione della laringe) e colorazione. Dai risultati dei due test, si può concludere che il feto può avere un'aberrazione cromosomica: l'aberrazione cromosomica 21 si riferisce alla sindrome di Down e il cromosoma 18 un "bug" si riferisce alla malattia di Edwards. Entrambe le malattie sono incurabili, insignificanti e fisicamente malate.

Elizabeth, Ricsi, Sombor e Balzzs


Al momento della mia prima gravidanza, all'età di 23 anni, non mi rendevo conto di aver bisogno di tali esami, non solo a causa della mia età, ma perché nessuno di noi aveva un disturbo genetico. Quindi eravamo spaventati. Sebbene il mio bambino andasse completamente bene alla settimana 12 (colonna vertebrale chiusa, giro vita ottimale), alla settimana 18, c'erano diverse differenze ed è stato eseguito un test immediato (cromosoma). Nonostante il rischio di aborto spontaneo, siamo d'accordo su questo, ma eravamo terribilmente spaventati. Per una settimana, aspettare una vita ha sollevato fisicamente e mentalmente l'intera famiglia. Nel frattempo, abbiamo anche eseguito un'ecografia a quattro dimensioni, che non ha mostrato alcuna differenza, ma non ci ha rassicurato del tutto. Fortunatamente, il test dell'acqua fetale è diventato negativo e ha dato alla luce il nostro bambino sano e sano, che ora ha otto anni.
Durante la seconda gravidanza, abbiamo preso in considerazione il test iniziale, ma a causa dei costi e delle condizioni diagnostici dell'epoca (ciò non avrebbe potuto essere effettuato individualmente al di fuori dell'ospedale). Fortunatamente, il feto stava bene, nessun problema genetico e, indipendentemente da ciò, le preoccupazioni influivano sulla nostra vita quotidiana. Durante la prima gravidanza, abbiamo anche condotto un esame ecografico fetale separato per sospetto di sindrome di Down. Tutto andava bene, e dal momento in cui siamo nati, il nostro bambino sano è nato oggi.
Dopo la terza gravidanza, il medico ha anche raccomandato di eseguire il test. È stato possibile scegliere tra due test: combinato e integrale. Il primo consiste nello screening combinato ad ultrasuoni, il secondo consiste nell'esame ecografico e altri due screening. Il test combinato è stato scelto perché mostra anche una percentuale molto alta (85) di sospetta sindrome di Down e malattia di Edwards. Oggi non è così imprevedibile dal punto di vista finanziario come anni fa, ed è un grande sollievo ricevere una dose extra di sangue per questo test in ospedale, a colori, e spedire da lì al laboratorio. Il risultato arriva in appena dieci giorni, non richiede più della metà del tempo per testare l'acqua fetale e, poiché non vi è alcun rischio di aborto, lo consiglio a tutti! Il prezzo del test doveva essere pagato in anticipo tramite assegno (nel 2011 era di novemila fiorini) e il certificato doveva essere presentato al momento dell'imposta. All'ecografia della dodicesima settimana, tutto andava bene e sono stato informato telefonicamente sui risultati del sangue: è diventato negativo. Dopo buoni risultati, ero molto più calmo, più equilibrato rispetto alle due gravidanze precedenti. Durante la gravidanza, ho dato alla luce un bambino sano e in buona salute che oggi vive una vita attiva e felice con il suo bambino di otto mesi.
Tutti noi siamo incinti di ogni esame, io e mio marito decidiamo, discutiamo di tutto e se uno qualsiasi dei test sarà positivo e il nostro bambino non sarà in salute, è improbabile che lo sia. Siamo trasportati in modo da desiderare bambini sani, in modo da vivere con ogni opportunità possibile.

Hai il diritto di nascere

Zsuzsa Zsуhбr (33) traduce (Levente 7, Anna 3, Lili 1)
- Non ho fatto un test genetico a pagamento su nessuno dei bambini, anche se il mio medico mi ha chiamato per l'ultima volta perché avevo trent'anni. AFP e ultrasuoni genetici erano tutti fatti, ma Lilin non aveva perso i risultati. Lei non contava. Х un uomo, ha il diritto di nascere. Non lo dico per credenza religiosa, e nemmeno io, perché non ho idea di cosa significhi allevare un bambino in lutto. Uno dei miei nipoti è autistico e vedo che compito è per i genitori. Ma non mi perdonerei mai se alla fine venisse alla luce che non era malato e fu respinto.
Generalmente non lo considero naturale, cosa che sta accadendo ora. Dipende da me se voglio un bambino o no. Posso decidere se voglio mantenerlo o meno. Mi chiedo anche se dovrei essere in difficoltà. Ma per far nascere il modo in cui la penso meglio, non posso farlo. Le prime tre domande riguardano la madre e solo l'ultima riguardo al bambino. E non posso davvero rappresentare i miei interessi. Durante la nascita di Levente, gli stessi interventi medici ci mettono in pericolo (anche se non lo sapevo in quel momento) e non volevo nemmeno partorire in un'istituzione. Anna è nata con un parto veloce, nessun aiuto. Casa. Non potevamo nemmeno andare in ospedale. E così siamo andati bene. Al secondo giro, ho "imparato" a nascere perché l'ho sempre saputo. Anna mi ha insegnato a credere nel mio corpo, a credere in me stesso. Oggi ho imparato sempre di più sul parto e sono sicuro che l'interesse del bambino per il parto incessante. E ancora: posso decidere se vivere o meno, ma non dove e come crescere.
Ma diamo un'occhiata dall'altra parte: un sacco di piccoli sono investiti nelle prime settimane per stare in qualche modo con il loro bambino. Sfidandoli a metà dell'età, dando alla luce un bambino prematuro potenzialmente letale e lottando per tenerli in vita, anche se i genitori non lo vogliono perché sono paralizzati. Dall'altro lato della navata, le madri si aspettano di essere "spazzate via" da bambini genetici simili che non hanno superato uno screening genetico e un test diagnostico. Quando la natura ha deciso che un bambino non doveva nascere, lo tenevamo in vita e quando il bambino sarebbe arrivato, non l'avremmo lasciato venire.
Inoltre, non è chiaro come il test diagnostico genetico stesso (amniocentesi, biopsia corionica) sia a rischio di aborto spontaneo. Quindi puoi perdere un bambino sano senza perdere il bambino. Controlla le date! Gli esami di screening sono descritti nelle figure 12-16. vйgzik hйten. Se il risultato è positivo, è necessario un test diagnostico per "confermare" il risultato. (Perché non è nemmeno sicuro al 100%!) E il nostro bambino si sta muovendo, conosciamo il sesso, ci leghiamo a lei, è completamente umana, forse ha un nome, e i suoi fratelli e sorelle possono farlo. In una situazione del genere, come potremmo decidere di morire? O siamo solo mentalmente distanti dal bambino, difendendoci fino a quando non saranno decisi tutti i risultati? Perderemo il nostro amore?
Per me, pagare per lo screening genetico è chiaramente parte dell'industria del bambino. Crea atteggiamenti innaturali lontano dalla luce per anni. Ma per il feto, ti amo solo se soddisfi le mie aspettative. Non avevamo aspettative. Sono arrivati