Risposte alle domande

Di quanta vitamina D ha bisogno il tuo bambino?


Senti molto sul fatto che dovremmo assumere quantità molto più elevate di vitamina D rispetto a quelle che abbiamo attualmente, è assolutamente necessario per i bambini, tutto il giorno, in ufficio, a casa e negli adulti.

Se il clima diventa più freddo, è necessario aggiungere vitamina D.


Lo è il business delle vitamine sul nuovo game drive tu sei? L'assunzione è plausibile, poiché la vitamina D è una delle sostanze vitali che il nostro corpo può produrre con l'aiuto della luce solare, ma ha anche migliori benefici nutrizionali, una migliore alimentazione e mostra che i livelli di vitamina D influenzano significativamente il funzionamento di tutti i sistemi di organi. Hiбnyбt attualmente "civilizбlt vilбg" è considerato uno йs legsъlyosabb più comune egйszsйgьgyi problйmбjбnak - come diceva lui nyilvбnossбgra "consenso szerepйrхl nazionale della vitamina D nella betegsйgek йs megelхzйsйben kezelйsйben" cнmet viselх olvashatу documento, йs che kьlцnfйle йrintett szakterьletek fama kйpviselхi бllнtottak цssze. La vitamina D è considerata più un ormone a causa del suo ruolo chiave.

Vitamina D: prendere il sole è la fonte principale

Il consenso afferma che formata nella pelle con radiazione UV-B La vitamina D è la principale fonte di vitamina D nel corpo umano. (Le radiazioni UV-A dei solarium non sono adatte all'allenamento con vitamina D!) Il problema è che trascorriamo solo un po 'di tempo al sole e di solito poco sulla pelle e sulla pelle. la stragrande maggioranza delle persone non si abitua gradualmente al sole, ma prende il sole quando sono in vacanza. I bambini e gli adulti con pelle sensibile non sono in grado di sviluppare il proprio livello di protezione contro l'eccessiva esposizione al sole in un periodo di tempo così breve, e il risultato è una maggiore esposizione al sole ci abituiamo gradualmente alla giornata:
  • Nella curva della temperatura, la superficie massima della pelle nuda è il sole.
  • Aumenta gradualmente il tempo che passi al sole. La tua pelle è al sicuro per 10-30 minuti al giorno e almeno il 15 percento della superficie del corpo (viso, braccia, spalle) è al sicuro.
  • In Ungheria, da marzo a ottobre, sono necessari 15 minuti al giorno di abbronzatura diretta sul viso e degli arti esposti, tra le 10 e le 15, per un adeguato allenamento della vitamina D. La mattina, il pomeriggio, il pomeriggio, l'inverno e l'inizio della primavera, con il sole su larga scala, sono sufficienti per meno allenamento con vitamina D.
  • Troppa esposizione al sole non provoca un'eccessiva formazione di vitamina D perché l'abbronzatura inibisce questo processo.

Quanta vitamina D? (NE = unità internazionale)

  • Nella dieta media ungherese: 80 UI
  • Dieta internazionale alla vitamina D: 150 UI
  • Vitamine di maternità: 400-500 UI D3
  • I bambini devono trascorrere 30 minuti a settimana dalla primavera ai diciannove giorni per ricevere un adeguato allenamento con la vitamina D. Come afferma il professor Andrab Szabou, "Questo non succede quasi mai ogni giorno, perché anche se il bambino è scottato dal sole, usano la crema solare". Eccoci al momento: lo specialista ha ancora bisogno di mezz'ora per prendere il sole sulla sua esperienza, cosa difficile da fare.

Assunzione raccomandata per la prevenzione della carenza di vitamina D.

  • almeno 1500-2000 al giorno con un massimo di 4000 UI D3 durante la gravidanza
  • per neonati (0-1 anni) 400-1000 UI
  • Da 1 a 18 anni a 500-1000 UI
  • per adulti 1500-2000 UI
  • 3000-4000 UI per adulti in sovrappeso
Vi è infatti una notevole incertezza sulle dosi raccomandate durante l'infanzia. L'American Children's Academy è ancora lì Si consiglia l'assunzione di 400 UI fino a tre anni, ma 2000 UI al giorno sono necessari affinché il bambino raggiunga i normali livelli di vitamina D. In Finlandia, a questa dose, è stata osservata una riduzione dell'incidenza di alcuni tipi di diabete e in Giappone il rischio di influenza è stato ridotto del 42% a una dose giornaliera di 1.200 UI. nessuna offerta ufficiale ancora dopo i tre anni, l'integrazione di vitamina D non dovrebbe essere addebitata al pediatra sociale in questo momento. Secondo le nostre informazioni, questo cambierà nel prossimo futuro: secondo il summenzionato riassunto accademico, il costo della supplementazione di vitamina D per l'intera popolazione è di 15 miliardi di fiorini, ma per altre malattie può essere evitato di 250 milioni. Non c'è dubbio che ne valga la pena, ma solo che è abbinato a una campagna di informazione che dimostra i benefici del prendere il sole, controbilanciando l'uso irragionevolmente comune dei filtri solari.
  • La carenza di vitamina D può avere gravi conseguenze
  • Non solo i bambini hanno bisogno di vitamina D!