Raccomandazioni

Bambole - o malinteso fatale?


Costole rotte, braccia, gambe, lividi sul cranio. La vittima è un bambino di sette mesi. I suoi genitori andarono in prigione perché, secondo la difesa, avevano scosso il bambino fino a quando non aveva detto di non essersi rotto le mani.

Ma dopo un paio di mesi di trattative e inferno, la verità straziante è venuta alla luce. Non erano i genitori che potevano fare il tragico incidente. La morte del bambino è stata causata da carenza di vitamina D. Il nome della malattia è l'inglese.
Sì, il corso di inglese che si pensava fosse estinto nel mondo moderno, poiché i bambini di oggi non trascorrono le loro giornate in fabbriche senza finestre, e siamo molto lontani dall'Inghilterra fumosa e sporca. Ma negli ultimi dieci anni, il numero di pazienti ha ripreso a salire e la malattia sta uccidendo morti tra i bambini. Non minaccia nemmeno i più poveri! In pericolo reale, ci sono figli di famiglie benestanti e attente che sono molto curate dai loro genitori. Tanto da non lasciarli uscire al sole, senza i cappelli e la crema solare nella pelle. Non hanno idea di quanto possano essere gravi gli effetti della luce solare totale. Poiché le ossa non si sviluppano correttamente in assenza di vitamina D, si piegano o si rompono anche sotto il peso crescente del bambino in crescita e causano sintomi come quelli osservati nei bambini gravemente svantaggiati.
Inoltre, non solo le ossa sono danneggiate, ma l'intero sistema immunitario è indebolito, quindi i bambini con carenza di vitamina D hanno maggiori probabilità di contrarre infezioni banali rispetto ai loro coetanei e hanno maggiori probabilità di riprendersi da loro. Ma la carenza di vitamina D è stata anche collegata alla crescita esplosiva di malattie come l'asma, le allergie e il diabete.
Il pericolo maggiore è per i bambini la cui madre soffre già di carenza di vitamina D. In questo caso, il corpo non sarà in grado di fornire al bambino vitamina sufficiente durante la gravidanza e l'allattamento. Ma la prevenzione sarebbe così semplice! Sebbene in Ungheria ogni bambino riceva una prescrizione per le gocce di vitamina D, la maggior parte dei genitori gestisce il dosaggio molto liberamente. Non si preoccupano se perdi una goccia o se il piccolo bicchiere non esce per mesi. Naturalmente, la dieta può fornire la vitamina D necessaria, ma ciò richiede il consumo di pesce e uova oleosi, che non dovrebbero essere somministrati a bambini di età inferiore a uno. Sono lasciati con la luce solare e la vitamina D - ovviamente, entrambi sono dati saggiamente. Tuttavia, poiché la vitamina D si dissolve nei grassi e viene immagazzinata a lungo nel corpo, se si vuole riempire i loro negozi con l'attuale scintillio del sole, gli effetti positivi di stare al passo con l'allattamento al seno, l'allattamento al seno, ha bisogno di uno sviluppo sano.
Ulteriore articolo in questo articolo:
Sindrome della merda del bambino
Non preoccuparti se sei arrabbiato.