Altro

Sembrava scortese


Zsuzsa mi ha contattato quando il suo bambino aveva tre settimane. Il problema è semplice e spaventoso: il bambino non ha sempre riacquistato il suo peso alla nascita, anche se sua madre ha fatto tutto ciò che era in suo potere.

Sembrava scortese

La breve telefonata non ha aiutato molto. Avevo bisogno di qualcosa per farli pensare. L'abbiamo risparmiato per il giorno successivo (e la spensierata Julie's). Mamma disperata, piccola, piccola ricevuto. Zsuzsa si mise la piccola sul petto e iniziò a raccontare le sue storie:

Le prime settimane

- Nato a 3200 grammi, non ci sono stati problemi, anche se il genitore era sfinito spiritualmente. Volevo allattare immediatamente, ma non ha mostrato molta disponibilità. La bambina stava cercando di aiutare, ma non ci riuscì. Applaudirono un bambino piccolo e si misero il piccolo sul petto, ma mentre usciva dalla porta, l'esitazione ricominciò.
il l'allattamento al seno era difficile fino ai giorni di ospedaleMáti perse molto peso, ma non gli lasciai fare una doccia, passava ogni minuto con me. Hanno cercato di aiutare, sono state realizzate alcune prime bacheche, ma non ha funzionato, anche il mio capezzolo è diventato più piccolo.
Hazajцttьnk. il vйdхnхha corso così tanto che è stato lanciato, ha detto: "Sono pazzo di non dargli". tбpszert. Tutto quello che ha fatto è stato dare alla luce il nostro piccolo bottino, che alla fine ci ha dato una settimana per andare. Non sono andato così lontano, sono diventato sempre più disperato. Ho chiamato un altro mentore, Ann, che ho incontrato durante il corso per genitori e le ho chiesto di venire da me. Non mi ha insegnato, ma si è seduto, ha guardato la lingua, la bocca di Matthew, mi ha aiutato a fare un po 'di allattamento, ha fatto l'allattamento e rimproverato. Era qui a giorni alterni e ci guardava. Infine, ha anche affermato che non è nell'interesse del bambino ritardare la procreazione. E poi ero sopra di te.
Mentre le diceva sua madre, Máté continuava a succhiare, ma non era troppo entusiasta: stava cumming in piccoli movimenti costanti. Ho chiesto a Zsuzsa cosa non vedo: cosa provi durante l'allattamento? Si è scoperto che il capezzolo che guariva lentamente non aveva nulla a che fare con il dolore. Ho chiesto: il latte materno appare accanto al latte materno all'inizio dell'allattamento? No, non ne hai provato nessuno. Spiegai come funzionavano i riflessi di mungitura, ma ciò non le disse nulla. È venuta al cancello per vedere Julcsi lì, l'ho messa sul suo seno e le ho mostrato cosa stava facendo.

Il reflusso del latte

Quando il bambino inizia a succhiare, il più delle volte, tendiamo a sentire una leggera tensione nel seno per un minuto. In questo caso, anche il cambiamento è evidente: il capezzolo è sporgente, duro, stretto e alcune gocce di latte appaiono sull'altra estremità del capezzolo (c'è latte che scorre o schizza). La ragione è questa La stimolazione del seno rilascia l'ormone ossitocina nel corpo, che provoca la contrazione dei muscoli lisci del seno. Quindi il latte inizia a fluire dallo sperma nella bocca del bambino. Senza riflesso di mungitura, il bambino riceve meno latte.
Molte donne non si sentono riflessive, solo per scoprire che il loro bambino ingoia grande per un momento e succhiare diventa più lento e più serio. Quando il flusso di latte "si calma", il bambino sta allattando più velocemente, in modo più fluido e non ingerisce tutti i succhiatori. Il riflesso cambia più volte durante l'allattamento, ma non è così intenso come all'inizio dell'allattamento. L'attività riflessa che riduce il latte influenza anche lo stato d'animo: tensione, riflesso difficile o per niente in ansia.

Ci vuole forza per continuare

Nel complesso, ho avuto l'impressione che questo bambino fosse grasso e debole. Avrai sicuramente bisogno di stare insieme. Zsuzsa l'ha accettato. Siamo stati in grado di ottenere un po 'di latte materno e Zsuzsa mungeva ogni volta che allattava. il Raccoglie il latte da un bicchiere, lentamente, pazientemente lo diede al piccolo, se sentiva che non poteva ridurre la fame allattando al seno.
Certo, oltre al broncio Anche l'ansia di Zsuzsa doveva essere risoltaper rendere più semplice la scelta del riflesso del latte. Tuttavia, ciò richiederebbe un po 'di riposo. Arryl ha parlato con a tutti gli aiuti devono essere accettati durante le settimane dell'infanzia. È perfettamente giusto che tu abbia a che fare con nient'altro che il bambino e il sé. Non essere rimorso per quello. Portalo con te, lascialo andare, lascia che ci sia armonia tra te e non conti ora. Ogni volta che il piccolo mostra il segno di interesse, succhiarlo, corromperlo a fianco ogni volta.
Organizzalo per aiutare intorno alla casa, almeno per non soffrire di cibo o bevande. Assicurati che il bambino stia facendo pipì abbastanza. E ogni settimana misura il tuo peso. Sapevo che Anna, la guardiana, li avrebbe visitati regolarmente, assicurandosi che fosse in buone mani. Questa volta ci siamo tenuti in contatto al telefono, a volte ci siamo anche incontrati. La fine della storia fu che fu succhiato da Matthew due anni e mezzo fa, e si separò gradualmente.

Cura e aiuto

Zsuzsa ne ha parlato dopo aver allattato al seno il suo fratellino Beckon.
- Quando hai detto, Devo avere a che fare con il bambino e non con il mondo, questa coppia ha iniziato qualcosa in me. in qualche modo dall'interno, ho fatto il punto. Ho sentito il cambiamento dopo alcuni giorni, ma non lo definirei un cambiamento. A poco a poco le cose andarono meglio, mi sentivo come se stessero allattando. Ho preso solo qualche decina di latte dal latte che ho preso e il mio latte scremato non ha avuto bisogno di molto. Lentamente ma sicuramente cominciò a tirare.
C'erano dei punti, ovviamente, ma in qualche modo mi è sempre venuto in aiuto: Anna mi ha fatto visita, tu eri lì e un mio amico è nato in quel momento. L'allattamento al seno Matthew due o tre volte durante il periodo difficile mi ha aiutato ad alleviare il timore di morire di fame il mio bambino. È stato anche bello vederlo uscire con la sua bambina. Ogni volta che se lo metteva sul petto, quando il piccolo scricchiolava, lo teneva molto tra le mani. Mi ha dato uno schema.

Ogni bambino è un altro

Tra i cinque e i sette anni, ha fatto tutto il possibile per assaggiare ciò che i suoi genitori stavano mangiando. Ancora più rilassato, gli erano piaciuti i nuovi gusti, ma per mesi non aveva accettato più di qualche lattina. Il pasto in sé non è mai stato di maggiore interesse per te. Anche allora, è un ragazzo delicato e non chiede mai di mangiare da solo, anche se, secondo i calcoli umani, dovrebbe morire di fame. Zsuzsa era dispiaciuta per la nascita del suo fratellino e si rese conto della differenza tra un bambino e un bambino.
Brron ha iniziato l'allattamento non appena è nata, ed era mezzo piena di seno. Ho scoperto com'è quando un bambino vuole succhiare. Nei giorni successivi alla nascita, eravamo sempre con lui, ora ho sentito il desiderio di latte, il riflesso del latte e mi sono divertito a sorseggiare. Non aveva mai succhiato meno spesso della sua ex madre, a volte non avevo capito dove mettere così tanto latte. Era un prodotto ben sviluppato, semi-sofisticato, ho iniziato a confrontarlo con un altro. Era altrettanto felice con il latte materno quanto lei. Al giorno d'oggi, mangia i suoi pasti per adulti, ma adora anche allattare. È bello poterlo provare.
Certo, la vera storia di successo è il Monte. Zsuzsa è molto dispiaciuta di non averlo riempito di consigli inutili e di rivolgersi a coloro su cui si poteva contare per un aiuto.

Quando devi compilare?

  • Se il bambino perde più dell'8% del peso alla nascita
  • Se la perdita di peso continua dopo 3 giorni
  • Se non riacquisti il ​​peso alla nascita dopo due settimane
  • Se, dopo il quarto giorno, hai ancora un feto giallo con un feto ingiallito invece del latte materno
  • Se non hai almeno sei pannolini al giorno dopo la tua età

  • Entro la terza settimana, Matthew non aveva riguadagnato il suo peso alla nascita, era magro e irrequieto. Deve aver avuto bisogno di più diete di quante ne potesse succhiare da sola. il la soluzione in questo caso non è di dare al bambino una grande quantità di nutrizione per bambini. Può darsi che un po 'di latte materno (latte che proviene dal suo, o latte di un'altra madre) sia sufficiente per consentire al bambino di concepire. Questo metodo ha funzionato bene a maggio. Era anche essenziale per il suo successo che Zsuzsa si calmasse e si sentisse al sicuro con il suo bambino.
    Articoli correlati:
  • Novità: il manuale sull'allattamento al seno
  • Sono nati e perderanno peso entro marzo?
  • Aiuto di madre in madre
  • Aiuto di madre in madre