Sezione principale

Ciao, chi sta parlando?


Crea una torre di bicchieri di plastica o di carta! Sviluppa una mente focalizzata e astuta e incoraggia gli altri a stare sempre all'erta.

Ciao, chi sta parlando?

  • Mettiamo un bicchiere sul tavolo, copriamolo con un panno di vetro, posiamo il bicchiere successivo e continuiamo.
  • Facciamo un piccolo foro sul fondo del bicchiere di carta, aggiungiamo un asparago lungo tre metri e annodalo all'interno del bicchiere. Per l'altra estremità, facciamo un'altra tazza. Tieni la bocca del bambino sul lato del bicchiere, andiamo nell'altra stanza, allungando gli asparagi in modo da non vederci e parlare nel bicchiere. Riesci a sentire la linea dall'altra parte?
  • Hall—É! Chi sta parlando?

    L'interesse per la tecnica si manifesta indipendentemente dall'età di un anno. I più piccoli a loro piace premere i pulsanti, appendere le trecce. La loro esplorazione li spinge nel mondo degli adulti, quindi cercano di catturare con grande determinazione tutto ciò che non è giocabile. Uno degli oggetti in primo piano è il telefono, ma non ci vuole molto perché la mamma parli. Sono infastidito dal fatto che nessuna telefonata può essere fatta con calma, ma le chiacchiere possono essere comprese: il bambino si assicura che gli manchi qualcosa di importantee non capisce cosa distrae sua madre.
    Pianifica le tue importanti telefonate per dormire un po 'o usa i minuti di gioco stupido. Le lunghe conversazioni metteranno alla prova la tua pazienza. Quando siamo con il bambino piccolo, dovremmo prestare attenzione ad esso. Il parco giochi, ad esempio, non è sempre un buon posto per una chat amichevole. Se stai parlando con un parente stretto, includi una piccola frase. Compriamole un telefono e usiamo il suo ruolo: chiama sua nonna, dottoressa o una delle sue amiche compagne di giochi.
  • Miglioramento della cura, ovviamente
  • 10 domande interessanti sul gioco
  • argilla Racconto