Risposte alle domande

L'apprendimento della musica colpisce il cervello


Nei bambini, l'apprendimento della musica porta a nuove connessioni neurali che possono essere utili nel trattamento dell'autismo e del disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD).

L'apprendimento della musica colpisce il cervello

L'effetto divertente dell'educazione musicale era già noto nel tuo stato - afferma Dr. Pilar Dies-Suarez, Radiologo capo presso l'Ospedale Infantil de Mexico, Federico Gumez. Lo studio ora si concentrava esattamente su quali cambiamenti si stavano verificando nel cervello: venivano esaminati bambini sani di età compresa tra 5 e 6 anni che non avevano mai preso parte ad alcuna educazione artistica. Il cervello è stato ripreso all'inizio dello studio usando la tecnica DTI (Diffusion Tensor Shaping), seguita da 9 mesi di studio musicale. DTI è una tecnica MRI altamente avanzata in grado di mappare i cambiamenti strutturali nel candore del cervello. "Sperimentare la musica nella prima infanzia contribuisce allo sviluppo del cervello, aiuta la formazione di reti neurali e stimola i neuroni già esistenti"- aggiunge il dottor Dies-Suarez. La proteina del cervello è costituita da milioni di fibre nervose che funzionano come cavi di comunicazione tra determinate aree del cervello. Questo cervello sano è imbiancato, con conseguenti valori FA unidirezionali; Dopo 9 mesi di studio della musica, sono stati trovati valori FA più alti nei bambini esaminati (e nelle diverse aree del cervello, specialmente nel lobo frontale). sviluppa capacità uditive, motorie, cognitive, emotive e sociali, aumenta l'interconnettività tra le diverse aree cerebrali, e questo si riflette nello studio di progettazione, presentato alla Radiological Society of North America (RSNA) Annual Cure.