Risposte alle domande

Attraversa una tazza


Il numero di tagli cesarei è in aumento e oggi (in base ai dati del 2010) sono nati con un bambino dal secondo al terzo. I nostri lettori, in accordo con i nostri redattori, pensano che questo non debba essere trattato come un problema genitore.

Alcuni dei nostri lettori hanno commentato la nostra opinione sul taglio cesareo nella lettera editoriale del nostro numero di novembre di questa pagina. Molte volte hanno respinto nuovi aspetti, abbiamo seguito le loro richieste e abbiamo parlato con rappresentanti di diverse professioni.
Come va?
In Ungheria, attualmente, il College of Fertility and Nursing Vocational Education afferma che un taglio cesareo viene eseguito solo per gravi motivi medici. Ma le statistiche non lo dimostrano. Perché una donna (o un medico) cerca di moltiplicare il numero di casi giustificati? Cosa considera il genitore che detiene la decisione una "seria ragione medica"? Secondo le lettere dei nostri lettori, quasi tutto ... e cosa porta alla necessità di un taglio cesareo? Spesso ci sono alcuni interventi medici o condizioni di nascita. La madre ha mai chiesto un intervento chirurgico? Certo che no! Ecco perché entrambe le parti (medici e genitori) hanno molto da fare per cancellare la richiesta che abbiamo modificato a settembre: "Cosa ci succederà? secondo l'ordine della natura? "
Il bambino importa comunque?
È molto importante che il bambino stia ancora sdraiato sul corpo di sua madre dopo la nascita del bambino. Tuttavia, è importante sapere che attualmente non ci sono più di due ospedali, e questa non è una pratica comune nemmeno in questi luoghi. Per quanto riguarda il disagio: mentre la vagina passa lentamente attraverso lo stretto canale del parto, ha effetti che hanno un ruolo importante da svolgere nel processo di ammortizzazione. Nel caso delle tazze, ciò non accade, quindi possiamo contare il doppio dei problemi di adattamento e problemi respiratori. Il medicinale usato per l'anestesia e l'anestesia può anche influenzare il neonato. Questo è il motivo per cui un bambino a coppa sta ancora aspettando che il neonato maturo sia in grado di ottenere aiuto quando necessario. Naturalmente, se la madre o il feto è in pericolo, gli svantaggi della coppa saranno superati dal pericolo imminente.
"In alcuni punti, il padre può essere in sala operatoria, sostenere la madre e vedere prima il neonato", afferma la dott.ssa Kiss Eleonуra. - Dopo aver sollevato e, se necessario, toccato il viso del neonato con quello della madre dopo la nascita. Quindi, dopo la cura del calore, il bambino viene posizionato sul busto nudo del padre, così il piccolo si rilassa e si sente sicuro. Dopo questo, il neonato viene riportato dal padre alla madre e può stare insieme per il resto dell'operazione. Nella mia esperienza, se vogliamo aiutare la madre ad allattare al seno nel periodo post-operatorio, il latte non inizia niente meno che dopo la nascita vaginale - contrariamente alle credenze della madre - tutto dipende da noi.
Tutto ciò che aggiungeremo è che sarebbe bello se tutti i neonati del paese lo pensassero.
La genitorialità produce la vagina?
Se il bambino è attratto dal bambino, non ti permetteranno di scegliere una postura comoda e di affrettarti a dare alla luce, e ci sono meno possibilità di dislocazione graduale delle gengive. La cosiddetta alternativa, che è ancora naturale, ha meno probabilità di mettere in pericolo la diga. È importante che la madre stia sdraiata nel suo bambino per almeno alcuni giorni. Piccoli lividi nel periodo postpartum autoriparano, con un riarrangiamento graduale dei muscoli.
"La debolezza della vagina non è causata dalla nascita, ma dalla gravità", afferma Kirby Bogba, un allenatore di intimità. - Per le donne i cui muscoli del pavimento pelvico erano più forti durante la gravidanza, sono rimasti più forti dopo il parto. È vero che il taglio cesareo non influenza, o solo in piccola parte, il muscolo Goth. L'intimità è anche una parte importante della preparazione al parto e al recupero post-partum. L'esercizio di ginnastica per la donna esperta è molto più impegnativo della normale spazzolatura, quindi non richiede più organizzazione e brevetti.
Sono una madre?
Dopo il taglio cesareo, la domanda può essere posta per anni: "Posso sentirmi una brava madre?" "Il mio rapporto con il mio bambino non è perfetto a causa della coppa?" Si parla molto del fatto che il modo in cui la nascita può influenzare la nostra intera vita. Esistono diversi metodi psicoterapici per questo. Ma ciò non significa che lo standard di nascita sia davvero importante!
"È vero che il taglio cesareo può disturbare l'inizio di una relazione madre-figlio ben formata." Spiega la psicologa Zsuzsa Csabina-Etinyi. Ciò non rappresenta un problema finale, insostituibile nella negoziazione, ma rende la relazione naturale. Non dovresti mai perdere di vista il fatto che la qualità della tua relazione è influenzata da innumerevoli fattori.
Sarebbe meglio chiarire: chi dovremmo considerare madre? La risposta non è che chiunque abbia partorito la vagina, abbia allattato al seno per almeno due anni, abbia partorito al tavolo e dopo il parto non abbia spostato il bambino per tre anni. È possibile concepire una madre che non ha raggiunto un unico punto nei "numeri di gara" di cui sopra, ma permette al suo piccolo, ben equilibrato, creativo, ottimista adulto che, con la sua attenta attenzione, arguzia e fiducia nel suo bambino!
La tazza è più leggera per la madre?
Per la maggior parte delle madri, i dolori della malattia sono ricordati solo dopo il parto. L'eruzione cutanea, il busto, è vissuta da chiunque abbia un figlio. I danni possono causare problemi, fortunatamente meno frequentemente. Dopo il taglio cesareo, tuttavia, deve essere contato con una grande quantità di dolore ed effetti collaterali. Certo, tutti lo uccidono. "Il mio latte ha iniziato a fluire rapidamente, il mio dolore era sparito rapidamente e dopo una settimana ho dimenticato di sottopormi a un intervento chirurgico in entrambi i casi." - legge uno dei nostri lettori. "Sì, e un sacco di cupcake per settimane, non stiamo andando bene. Non voglio che nessuno abbia il dolore che ho provato." - dice l'altro.
"Un effetto collaterale doloroso può accadere a tutti", afferma la dott.ssa Gabriella Berta, anestesista. - Ad esempio, dolore all'addome, lividi nel sito dell'infezione, dolore al capezzolo dovuto all'infusione, senso di oppressione ai polmoni dovuto al rilascio di aria nell'addome, senso di oppressione alla spalla, Occasionalmente, incontriamo eventi perché di solito non sono inerenti all'operazione, ma sono causati da una condizione speciale. Tale è l'infezione della ferita, purulenza quando la ferita deve essere trattata aperta. Può anche formare, ferita, vescica o intestino. Il sito di infusione o l'inserzione quasi vertebrale può essere infetto. Se si subisce l'anestesia, anche il tubo che passa nelle vie respiratorie può causare la morte. Il mal di testa molto grave può seguire l'anestesia senza spin. Il sollievo dal dolore è, ovviamente, possibile, ma ci sono limiti all'allattamento.
Generazione mutagena?
"A quel tempo, nella serie Living Room, un medico disse che chiunque dà alla luce una tazza è mutato perché non eredita il sistema riproduttivo dell'umanità". - leggilo.
"Può darsi che molti tagli cesarei avranno un effetto sul nostro genio nel corso del millennio", afferma il biologo Dr. Szedlay Gyöngyi, "ma questa volta non è passato. La razza umana ha pochi cambiamenti genetici rispetto al sé preistorico. Tuttavia, la nascita potrebbe essere stata complicata da diversi fattori. Uno è: il feto è buono quando il feto è più avanzato, la madre è il feto quando è più piccolo. È emersa una soluzione media: la testa del feto è appena fuori dal bacino materno. Sì, ma è arrivato in un momento in cui la primogenita era magra, muscolosa e adolescenziale. Oggi mangiamo di più, ci muoviamo di meno e siamo nati sempre più trentenni. Ciò è dovuto al nostro stile di vita, non hai accesso ai nostri geni. Né sono le condizioni che sono principalmente intese, ma sono causate da procedure mediche che sono fatali. Questo è il caso di nostra madre, citata sopra: era incinta di molta disidratazione alla fine della gravidanza e la necessità di una medicazione di emergenza è stata rimossa. Questo non è stato certamente trasmesso a tuo figlio, non ha senso parlare di "mutanti ossessivi"!